venerdì , settembre 22 2017
Home / Sport / Calcio / Aggredito presidente Verona: ” i vigili hanno fatto finta di non vedere”
aggredito presidente del Verona.

Aggredito presidente Verona: ” i vigili hanno fatto finta di non vedere”

AVELLINO – VERONA. PRIMA DELLA PARTITA AGGREDITO IL PRESIDENTE DEL VERONA. LUCA TONI: I VIGILI HANNO FATTO FINTA DI NON VEDERE.

 

Ieri prima della partita Avellino-Verona del campionato di serie B, 25 personaggi, chiamiamoli così perchè non sappaimo come chiamarli, hanno aggredito il presidente del Verona Maurizio Satti, mentre si recava allo stadio con altri dirigenti.

Dalle ricostruzioni del calciatore Toni, questi personaggi avrebbero spaccato il vetro con un calcio dove era seduto il Presidente, ma bravo è stato un suo amico che guidava l’auto a riuscire a scappare. Ma secondo il calciatore, la cosa più grave è che a 10 metri vi fossero dei vigili, che hanno fatto finta di niente, voltandosi dall’altra parte per non guardare.

Dura la replica del comandante dei Vigili Urbani, che ha descritto come esagerata la ricostruzione di Toni, e che il fatto è accaduto in un punto dove vi era tanto traffico ed i vigili erano troppo distanti dal poter intervenire immediatamente, poichè gli aggressori sono subito scappati.

Tante le scuse della società Irpina e della Lega Calcio. Adesso saranno visualizzate tutte le telecamere che si trovavano in quella zona per ricostruire l’accaduto e cercare di capire chi erano questi personaggi.

 

Se vuoi rimanere aggiornato sulle nuove notizie di Blognews24.com ricordati di seguirci sulle nostre pagine social: Facebook , Google+, Twitter

Check Also

Champions League

Sorteggio Champions League: Juventus- Barcellona

SORTEGGIO CHAMPIONS LEAGUE. NEI QUARTI DI FINALE SFIDA JUVENTUS-BARCELLONA. TRA GLI INCONTRI DA EVIDENZIARE BAYERN …

Finale Australian Open tra sorelle Williams

Finale tra sorelle Williams dopo 14 anni all’Australian Open

Australian Open, dopo 14 anni, ritorna una finale tra le sorelle Williams. Nelle ultime partite Serena …

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *