martedì , novembre 13 2018
Home / Notizie / Attualità / Animali domestici: quando l’assicurazione diventa una necessità

Animali domestici: quando l’assicurazione diventa una necessità

Chiunque abbia in casa un animale domestico, non solo cane o gatto ma anche specie meno comuni, dovrebbe stipulare un’assicurazione apposita per il proprio fido amico, affinché si possa avere una copertura totale per far fronte ad importanti problematiche che potrebbero sorgere per due motivi principali:

  • un danno provocato dall’animale a terzi (esempio classico un cane che morde il postino);
  • secondo problema sono sicuramente le spese veterinarie in caso di malattie che possono portare a ingenti esborsi.

L’assicurazione utile per far fronte al primo problema è un’ordinaria assicurazione di responsabilità civile verso terzi, che non protegge il nostro amico ma terze persone o cose che possono essere eventualmente lese dal nostro animale.

Attualmente la legge prevede l’obbligo di stipulare un’apposita polizza assicurativa Rc solo per i cani a rischio elevato di aggressività, ovvero inserito in uno specifico registro aggiornato regolarmente dal veterinario.

In realtà sarebbe utile la sottoscrizione di una apposita assicurazione anche in caso di possesso di cani di piccola taglia essendo comunque in grado di causare, seppur la stazza, danni di una certa rilevanza (esempio: un chihuahua che urina su un tappeto persiano di un estraneo, rovinandolo in modo irrimediabile).

Un’altro situazione che si potrevve verificare, per chi possiede un cane di grossa taglia come un Labrador è che questo solo per gioco e voglia di qualche carezza salti addosso a una persona anziana facendola cadere.

In questa circostanza il padrone è sempre responsabile, sia civilmente che legalmente, dei danni causati dal proprio animale. L’altra assicurazione, utile per far fronte al secondo problema posto, è quella più comune e si occupa di coprire le spese nel campo medico-assistenziale, per far fronte al rischio di dover spendere ingenti somme di denaro in caso di malattia del nostro animale.

Chi possiede un animale domestico lo considera, di solito, un membro effettivo del proprio nucleo familiare e non gli farebbe mai mancare le migliori cure sanitarie in caso di necessità.

Le compagnie assicurative offrono una vasta gamma di assicurazioni e alcune propongono anche delle polizze combinate, cioè capaci di coprire non solo la responsabilità civile ma anche le spese mediche.

La migliore assicurazione sicuramente è quella proprio che, attraverso circa 100 euro annui, riesce a unire in un’unica polizza sia la copertura sanitaria che quella per danni verso terzi, senza nessuna esclusione per razza e con massimali sufficientemente alti.

Sicuramente il modo migliore per godersi la compagnia del proprio piccolo amico senza alcuna preoccupazione e i totale tranquillità.

About Elena Vertignano

Check Also

Furti domestici: l’Italia è realmente poco sicura?

Recenti episodi di cronaca hanno accentuato, in molti cittadini italiani, il timore di subire dei …

Disservizi Telefonici

Servizi non richiesti Telefonia: come disattivarli ed essere rimborsati

Servizi non richiesti: come disattivarli ed essere rimborsati A chi non è mai capitato di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *