martedì , settembre 19 2017
Home / Notizie / Cronaca / Attentato contro Polizia fuori lo stadio di Istanbul. 38 morti
Attentato a Istambul dopo la partita Besiktas- Bursaspor

Attentato contro Polizia fuori lo stadio di Istanbul. 38 morti

ATTENTATO CONTRO LA POLIZIA FUORI DALLO STADIO DI INSTANBUL. 38 MORTI E CIRCA 166 FERITI, MOLTI GRAVI. ANCHE UNA SECONDA ESPLOSIONE FORSE DA PARTE DI UN KAMIKAZE NEL PARCO DELLA PIAZZA TAKSIM.

Un autobomba sarebbe esplosa vicino un furgone antisommossa  delle forse speciali di polizia, che si trovava fuori dallo stadio Vodafone Arena di Instabul, per la partita tra Besiktas e Brusaspor. L’ordigno sarebbe esploso circa due ore dopo la partita, verso le 22.28 locali, provocando circa 29 morti e 166 feriti, molti gravi. Una seconda bomba sarebbe esplosa nel parco Gezi della piazza Taksim, ma si pensa ad un kamikaze.

La Cnn turca sostiene che il vero obiettivo sarebbe stato il furgone dei poliziotti che erano pronti ad andare via. Non sarebbero arrivati rivendicazioni, ma si pensa ad un attentato da parte del terrorismo curdo e non da parte dell’ISIS, perchè non avrebbero colpito proprio quando non vi era più nessuno allo stadio. Nessuno dei tifosi ospiti sarebbe rimasto ferito. Da non sottovalutare la circostanza che il presidente del Bisiktas sia Erdogan, che in questi giorni stava vagliando una serie di riforme costituzionali, per cambiare la Turchia in repubblica costituzionale, mentre il Bursaspor è un club molto vicino ad ambienti islamici.

“Quando la Turchia fa un passo positivo verso il futuro – ha commentato il presidente Erdogan – la risposta delle organizzazioni terroristiche è il sangue, la brutalità, il caos.”

Se vuoi rimanere aggiornato sulle nuove notizie di Blognews24.com ricordati di seguirci sulle nostre pagine social: Facebook , Google+, Twitter

 

Check Also

Foto Ulefone Gemini Pro

Video Tutorial Foto Ulefone Gemini Pro

ULEFONE CI MOSTRA DEI VIDEO TUTORIAL SU COME SCATTARE DELLE FOTO CON IL SUO GEMINI …

incendi

Estate 2017, il dato preoccupante sugli incendi

Sapevamo già da parecchio tempo, grazie alle previsioni dei nostri centri meteorologici, che quest’estate sarebbe …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *