fbpx
sabato , Settembre 19 2020
Home / Casa e Fai da Te / Bonus Verde: l’occasione per un restyling al proprio giardino

Bonus Verde: l’occasione per un restyling al proprio giardino

L’anno attualmente in corso può essere senz’altro il periodo ideale per riqualificare il proprio giardino: per tutto il 2020, infatti, è attivo il cosiddetto Bonus Verde, scopriamo di che cosa si tratta.

Cos’è il Bonus Verde e in cosa consiste

Come si può intuire dal nome, il Bonus Verde è un incentivo che lo Stato ha scelto di erogare a beneficio di tutti i cittadini che intendono riqualificare i loro spazi “verdi”.

Come si può notare visionando la pagina dedicata nel sito Internet ufficiale dell’Agenzia delle Entrate, quest’incentivo consiste in una detrazione IRPEF pari al 36% per tutte le spese sostenute, con tale finalità, nell’arco del 2020, al momento ovviamente non è dato sapere se per l’anno prossimo questo bonus verrà confermato, come accaduto in passato per bonus di altra tipologia, o se non sarà più possibile cogliere tale possibilità.

L’Agenzia delle Entrate specifica in modo chiaro quali sono gli interventi per i quali il cittadino può usufruire della detrazione IRPEF del 36%: il bonus è fruibile per la sistemazione a verde di aree scoperte private presso edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi, anche la realizzazione di giardini pensili, sempre più gettonati, è coperta da bonus, stesso dicasi per la realizzazione di coperture a verde.

Chi può usufruirne ed entro quali cifre

Quanto alla platea di soggetti che possono fruire del Bonus Verde, non ci sono particolari indicazioni da fornire: quest’opportunità può essere infatti colta da chiunque, a condizione ovviamente che possieda o detenga con idoneo titolo l’immobile presso cui si effettuano gli interventi di riqualificazione per cui si richiede l’incentivo.

Per quel che riguarda gli importi, l’Agenzia delle Entrate specifica che la detrazione massima di cui il singolo soggetto può fruire è di 1.800 euro per immobile; tale cifra corrisponde appunto al 36% di 5.000 euro.

Il Bonus Verde è fruibile anche per le spese sostenute a livello condominiale, quindi per la riqualificazione delle aree comuni di tali edifici, e in questo caso l’importo massimo complessivo è di 5.000 euro.

Il bonus potrebbe essere allargato anche all’arredo giardino

Non c’è che dire: questi mesi possono essere davvero il periodo ideale per riqualificare i propri giardini: l’incentivo garantito dallo Stato è cospicuo e consente di risparmiare non poco sulla spesa effettiva.

Proprio in questi giorni, peraltro, si sta parlando della possibilità di ampliare il Bonus Verde anche per quel che riguarda l’acquisto di mobili da giardino, una misura che andrebbe a sostenere un settore che, a seguito della pandemia vissuta negli scorsi mesi, ha sicuramente risentito della situazione economica venutasi a creare, contraddistinta da un vero e proprio stallo per quel che riguarda diversi tipi di consumi.

Se così fosse, dunque, si potrebbero fare acquisti presso negozi ed e-commerce specializzati in aree verdi outdoor come MyGreenHelp non solo per acquistare elementi tecnici necessari per riqualificare il giardino, ma anche per comperare gazebo, sedie, poltrone, decorazioni e quant’altro riguardi l’arredo per esterni, usufruendo allo stesso modo dell’incentivo fiscale menzionato.

Per quanto riguarda quest’ultima possibilità, dunque, non c’è che attendere eventuali comunicazioni ufficiali.

 

About Elena Redazione BlogNews24

Check Also

Vacanze 2020, è boom per le piscine private

Sta arrivando la prima estate al tempo del Coronavirus e ci sono già vari segnali …

Come scegliere un tavolo allungabile senza sbagliare

Rettangolare, quadrato o rotondo? Sono tante le forme che può assumere un tavolino allungabile, vista …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *