fbpx
giovedì , Novembre 26 2020

Come cambia la tecnologia degli antifurti per la casa

La tecnologia degli impianti di allarme per le abitazioni private è in costante evoluzione e continua a migliorare con il trascorrere degli anni. Gli antifurti cablati sono ormai un retaggio del passato, dal momento che oggi la connessione con i cavi alla rete elettrica di casa è considerata superata: molto più diffusi sono, invece, gli antifurti senza fili, che vengono ritenuti dei gioielli dal punto di vista tecnologico. I sistemi moderni sono muniti di centraline per mezzo delle quali sono in grado di collegarsi direttamente con la Rete; non è prevista, invece, alcuna connessione con la rete elettrica.

Antifurto365: un punto di riferimento importante

Un punto di riferimento di fondamentale importanza per chi è alla ricerca di un antifurto casa è senza dubbio Antifurto 365, che permette a chiunque lo desideri di ottenere un preventivo dettagliato, calcolato online, per i prodotti e i servizi di cui si ha bisogno: si può comprare dal produttore, e quindi senza intermediari, beneficiando di prezzi sempre convenienti. I sistemi di allarme proposti da Antifurto 365 possono essere collegati con le forze dell’ordine e sono accompagnati da video tutorial che permettono di provvedere ad installazioni fai da te. Le recensioni dei clienti sono tutte positive e possono essere verificate direttamente sul sito.

Come sono fatti gli antifurti senza fili

Gli antifurti senza fili sono concepiti per potersi connettere alla Rete per mezzo di una Sim card integrata, che tra l’altro offre il vantaggio di prevenire qualunque tipo di manomissione potenziale. La connessione a Internet fa sì che questi antifurti si possano collegare con un tablet, con uno smartphone o con un computer. Tutto quello che si deve fare è scaricare l’applicazione apposita per poi gestire come si vuole la sicurezza del luogo in cui si vive, in qualsiasi istante della giornata ed eventualmente anche a distanza. Così, da remoto è possibile controllare i sensori, isolare alcuni ambienti dell’appartamento, gestire come si preferisce l’accensione dell’impianto e il suo spegnimento.

Le app degli allarmi

Qualora un malintenzionato dovesse tentare di intrufolarsi in casa, sempre attraverso l’app si riceve un messaggio di allerta, che permette anche di verificare da quale sensore l’allarme è stato fatto scattare. Nulla vieta, ovviamente, di installare in casa delle videocamere di sorveglianza, e anche queste si potranno collegare all’app tramite Internet. Come si può notare, non si corre mai il rischio di perdere il controllo della situazione, visto che si possono comandare perfino con Google Home o con Alexa.

Gli impianti di ultima generazione

Nel caso in cui si voglia optare per un impianto wireless di ultima generazione, si ha la possibilità di scegliere un modello a 4 frequenze, grazie a cui si esclude la possibilità di subire delle interferenze, con tutte le conseguenze negative che ciò potrebbe comportare. Si tratta di un ulteriore aspetto interessante, che va ad aggiungersi – tra l’altro – alla compattezza delle dimensioni: gli antifurti senza fili, infatti, essendo molto piccoli sono anche discreti. In più si dimostrano user friendly, come la maggior parte delle tecnologie odierne: ciò vuol dire, per esempio, che non c’è bisogno di ricorrere all’assistenza di un tecnico per la loro installazione, e che in generale il loro funzionamento si rivela intuitivo e semplice.

Le prospettive per il futuro

Gli addetti ai lavori sono concordi nel ritenere che con il trascorrere del tempo i costi diventeranno sempre più bassi. Al tempo stesso, la tecnologia migliorerà, soprattutto per ciò che concerne il livello di accuratezza e di sensibilità dei sensori. Al tempo stesso, le centraline saranno sempre più difficili da manomettere e sabotare, a svantaggio dei topi d’appartamento.

About Elena Redazione BlogNews24

Check Also

Bonus Verde: l’occasione per un restyling al proprio giardino

L’anno attualmente in corso può essere senz’altro il periodo ideale per riqualificare il proprio giardino: …

Vacanze 2020, è boom per le piscine private

Sta arrivando la prima estate al tempo del Coronavirus e ci sono già vari segnali …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *