giovedì , aprile 26 2018
Home / Notizie / Attualità / Quali sono le norme che regolano il trasporto di merci alimentari
Trasporti

Quali sono le norme che regolano il trasporto di merci alimentari

Le norme che regolano il trasporto di merci alimentari nel nostro Paese sono più che restrittive, come è lecito che sia in un ambito tanto delicato. I soggetti che desiderano intraprendere un’attività di trasporto (o di qualsiasi altro tipo, se appartenente a un segmento della filiera alimentare) sono tenuti a presentare al dipartimento di prevenzione medico veterinario dell’Azienda sanitaria locale la Dia, Dichiarazione di Inizio Attività, in quadruplice copia; una copia della stessa, inoltre, va depositata presso il Suap, lo Sportello Unico per le Attività Produttive, in copia singola, facendo riferimento al Comune in cui è situata la sede produttiva o a quello in cui risiede l’aspirante trasportatore.

La DIA (Disciplina Igienico Sanitaria) deve includere un allegato in cui vanno riportate le caratteristiche del mezzo utilizzato per il trasporto: a firmare questa relazione tecnica, oltre a un legale rappresentante della ditta, deve essere un tecnico abilitato. Nella relazione si deve specificare la natura delle merci che saranno trasportare, descrivendo altresì le attività previste per la sanificazione del mezzo e segnalando il luogo in cui sarà ricoverato.

Un riferimento normativo in materia è costituito dal pacchetto igiene che risale al 1° gennaio del 2006, anche se poi è diventato operativo solo con l’emanazione del decreto legislativo n. 193 del 6 novembre del 2007. L’autorizzazione sanitaria che era richiesta in precedenza è stata abolita, poiché il suo posto è stato preso dalla Dichiarazione di Inizio Attività. A proposito: è questo il documento da mostrare nel caso in cui si sia sottoposti a un controllo, poiché in esso vanno riportati tutti i dati che permettono di certificare che il mezzo che si utilizza per il trasporto è idoneo a tale scopo sia dal punto di vista igienico che dal punto di vista sanitario. L’impianto sanzionatorio attuale è più semplice rispetto a quello in vigore fino a pochi anni fa, dal momento che tutte le fattispecie che si concretizzano in caso di comportamenti non corretti rientrano in una sola ipotesi di reato, senza differenze tra prodotti (un tempo si distingueva addirittura la carne rossa dalla selvaggina, per esempio).

Naturalmente, le norme relative al trasporto di merci alimentari coinvolgono anche il settore degli imballaggi, in particolare per un maggiore mantenimento della merce durante il trasporto è consigliato applicare la carta gommata, la quale resiste a temperature elevate ed è facilmente smaltibile con il cartone. In ogni caso, le disposizioni in materia sono precise e estremamente chiare, ed ogni rivenditore di questi materiali deve essere sempre pronto ad esporre l’origine, la composizione del materiale ed eventuali normative in vigore.

 

Se vuoi rimanere aggiornato sulle nuove notizie di Blognews24.com ricordati di seguirci sulle nostre pagine social: Facebook , Google+, Twitter

Check Also

sicurezza strada lavori

Sicurezza stradale: dare importanza all’urbanistica

Una cosa è certa: non c’è turismo senza una mobilità sicura, responsabile e sostenibile. Questo …

Ulefone dopo il T2 Pro, ha presentato al MWC, altri device tra cui il Power 5 e la serie Armor.

ULEFONE HA PRESENTATO OLTRE AL BELLISSIMO T2 PRO, ALTRI NUOVI PRODOTTI, TRA CUI I ROBUSTI …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *