domenica , settembre 15 2019
Home / Notizie / Cronaca / Ragazza 15enne molestata sul treno Porta Genova-Milano
Ragazza molestata sul treno Genova-Milano

Ragazza 15enne molestata sul treno Porta Genova-Milano

15ENNE STUDENTESSA MOLESTATA E PICCHIATA SUL TRENO DA DUE NORDAFRICANI. DURA LA RISPOSTA DEL LEADER SALVINI ” DEVONO ESSERE CASTRATI”

 

Studentessa molestata e picchiata sul treno Milano-Mortara. E’ accaduto due giorni fa, la ragazza di 15 anni, stava tornando a casa dopo aver finito le lezioni.

Preso il treno a Porta Genova era diretta a Milano, fino ad Abbiategrasso era in compagnia di un’amica, in un vagone dove però non c’era nessuno. Dopo che l’altra ragazza è scesa la 15enne è rimasta sola, a quel punto si sarebbero avvicinati due nordafricani, che avrebbero iniziato a palpeggiarla e presa a calci e pugni. La ragazza avrebbe gridato invano poichè il treno era praticamente vuoto.

Gli uomini successivamente sarebbero scesi e fuggiti. La denuncia è stata fatta solo ieri perchè mentre che era a scuola si sarebbe sentita male, e dopo aver raccontato tutto alle sue amiche, portata  in un centro soccorso violenza sessuale e domestica. Prognosi superiore ai 20 giorni, alla ragazza è stato riscontrato una costola rotta ed un trauma cranico.

Su Facebook il leader della Lega Matteo Salvini. “Basta, ci vogliono le maniere forti con questi balordi! Per quelli che bloccano i treni, un barcone e tutti a casa. Per quelli che violentano, una pillola, ZAC e non lo fanno più!”

 

Se vuoi rimanere aggiornato sulle nuove notizie di Blognews24.com ricordati di seguirci sulle nostre pagine social: Facebook , Google+, Twitter

 

 

Check Also

TFR dei Dipendenti Pubblici

TFR dei Dipendenti Pubblici: Quali sono le tempistiche di liquidazione?

Cos’è il TFR dei Dipendenti Pubblici?  Il Trattamento di Fine Rapporto (TFR) è una somma di denarocorrisposta al …

Furti domestici: l’Italia è realmente poco sicura?

Recenti episodi di cronaca hanno accentuato, in molti cittadini italiani, il timore di subire dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *